Montauro oggi

Montauro oggi si presenta come un centro agricolo caratterizzato da coltivazioni di frutta (arance, mandarini e uva di ottime qualità), grano, agrumi, ed in particolar modo da coltivazioni di alberi di ulivo che ricoprono gran parte del territorio montaurese, dove vengono prodotti grandi quantitativi di olio di ottima qualità. Questa è una delle principali risorse del territorio, dove in passato si contavano oltre 10 frantoi di pietra oramai decimati e modernizzati con macchinari tecnologici. Anche la pesca è voce rilevante nell'economia del paese che veniva definito in passato nel comprensorio il paese dei "marinari o dei pisciari": un ventennio fa contava oltre settanta pescatori di professione, mentre oggi se ne contano al massimo quattro o cinque, un mestiere ormai destinato a sparire a causa della scarsa pescosità del mare. Anche l'artigianato era in passato una grande fonte di lavoro per l'economia del paese, con la lavorazione del legname, del ferro e della pietra.

Negli ultimi anni il turismo è diventato un’importantissima risorsa economica: Montauro consta di uno splendido lungomare in corso completamento e di importanti villaggi turistici, hotel, strutture ricettive e stabilimenti balneari (31-35).

Secondo il censimento al 31 dicembre 2014, Montauro sfiora il 1600 abitanti.